Ricerca

Se mi guardi ti sento

martedì 30 maggio

Nel maggio 2012 prendeva avvio il “Cantiere dell’Arte”: con azioni di pittura collettiva partecipata l’ospedale Sant’Anna si è trasformato per rispondere ai desideri di coloro che lo vivono. I dipendenti sordi del Gruppo UniCredit, nell’annuale seminario “Se mi guardi ti sento” “lasceranno il segno”, completando il piano terra con un giardino pittorico.

Homo Spatium in Turin

sabato 27 maggio

Attraverso il teatrodanza e la fotografia, la performance indaga il rapporto tra identità, produzione di spazio e rappresentazione di mappe narrative, investigando la relazione tra spazio privato e spazio pubblico, tra spazio reale e spazio virtuale.

Dall’esperienza di Nesxt

sabato 27 maggio

Quali sono le relazioni tra spazio e arte? Una panoramica sui modi innovativi e inaspettati di immaginare gli spazi espositivi, in relazione tra intimità dei collettivi e spazio sociale, nel mondo della produzione artistica indipendente italiana e straniera.

Homo Spatium in Turin – Giorno 3

venerdì 26 maggio

Un workshop di tre giorni per indagare il rapporto tra identità, produzione di spazio e rappresentazione di mappe narrative. Al laboratorio, rivolto agli adolescenti, seguirà una performance in cui, tramite il teatrodanza e la fotografia, si investiga la relazione tra spazio privato e spazio pubblico, tra spazio reale e spazio virtuale.

Homo Spatium in Turin – Giorno 2

giovedì 25 maggio

Un workshop di tre giorni per indagare il rapporto tra identità, produzione di spazio e rappresentazione di mappe narrative. Al laboratorio, rivolto agli adolescenti, seguirà una performance in cui, tramite il teatrodanza e la fotografia, si investiga la relazione tra spazio privato e spazio pubblico, tra spazio reale e spazio virtuale.

Homo Spatium in Turin – Giorno 1

mercoledì 24 maggio

Un workshop di tre giorni per indagare il rapporto tra identità, produzione di spazio e rappresentazione di mappe narrative. Al laboratorio, rivolto agli adolescenti, seguirà una performance in cui, tramite il teatrodanza e la fotografia, si investiga la relazione tra spazio privato e spazio pubblico, tra spazio reale e spazio virtuale.

Social world / social wall. Un avamposto per gli artisti di Barriera

Dal 26 maggio 2017 ore 16:00

Il progetto coinvolge gli alunni della scuola “B. Croce”, coordinati dagli artisti Alessandro Bulgini e Alessandro Rivoir, che vivono e operano in Barriera di Milano, con l’intento di valorizzare al quartiere: quattro interventi artistici realizzati da e con i ragazzi, sull’involucro della scuola, per raccontare il mondo che ciascuna delle classi contiene.

San Salvario Undressed

sabato 27 maggio

In relazione alle recenti trasformazioni del quartiere, il tour propone un affaccio su attività, iniziative, spazi pubblici e privati dove la coesistenza o l’attrito fra vecchi e nuovi abitanti si fanno più complessi. I partecipanti sono invitati a tenere traccia dell’esplorazione con immagini o parole, di cui sarà data pubblica restituzione.